Camping club Sicilia Messina


Vai ai contenuti

Primo Maggio 2009

Raduni > 2009

Nella e Ciccio Salemi, ci hanno invitato a trascorrere il . . . . .

Primo Maggio a Siracusa

1 - 3 maggio 2009






di Sonia Ielo

Finalmente, dopo tanta attesa è arrivata la primavera, certo, si è fatta desiderare, fa ancora un pò di capricci, ma tutto sommato il freddo e la pioggia che hanno caratterizzato questo lungo inverno, sono ormai un ricordo.
Come se ci svegliassimo da un
torpore, lentamente riprendiamo attività che non abbiamo potuto svolgere e come festeggiare la fine di questo inverno?

Programmando una bella gita all'insegna delle passeggiate e di tutto ciò che è possibile fare all'aria aperta, designando come meta Siracusa e dintorni, cosi, per questa volta siamo noi camperisti di Messina a raggiungere Ciccio e Nella, i quali sono stati ben contenti di guidarci e accompagnarci

Per il primo maggio Nella e Ciccio hanno proposto quella che si è rivelata una splendida passeggiata nella ex linea ferrata ora pista ciclabile, un percorso lungo quasi 5 km. che costeggia il mare, si incanala fra alte pareti rocciose e si conclude vicino una vecchia tonnara, a poca distanza una baia lambita dalle onde del mare, facilmente accessibile e scelta come luogo di ristoro e di. . . riposo c'è chi riesce a dormire anche sulle pietre!!!!!


Rientriamo nel primo pomeriggio al camper, la compagnia si è decimata, i km percorsi hanno messo a
dura prova la resistenza anche del più allenato, siamo tutti colorati dal sole, qualcuno ha pensato bene di ustionarsi, ma penso di esprimere il pensiero di tutti dicendo che c'è la siamo proprio goduta questa scarpinata.

Siracusa ha un aspetto più curato, il G8 è stata l'occasione per darle una rinfrescata e renderla solo più bella di quella che già è. Il castello Maniace, visitato in serata era molto suggestivo, si sa tutto appare più bello alla luce della sera, ed ogni vicolo della città, pieno di particolari, è un angolo di storia

Siracusa la voglio ricordare così, la luce rosata del tramonto che, accarezzando la bella piazza della cattedrale, ricrea, con un po' di immaginazione, atmosfere di altri tempi.
Al mattino presto io ed Angelo ci siamo goduti quella calma surreale che precede il risveglio, l'aria fresca e il profumo del mare, fino al momento in cui un amico camperista, " trotterellando " verso di noi ci ha proposto un andata al mercato per comprare il pesce appena pescato. Il mio animo romantico ha immediatamente imprecato, ma poi…. che goduria quell'insalata di polipi e cozze.

E' sabato 2 maggio, riprendiamo il cammino, siamo diretti a Palazzolo Acreide.
Il
museo dei viaggiatori è stata una piacevole scoperta, è un viaggio simbolico in quelle che sono le attrattive naturali e storiche della Sicilia, fatto attraverso cartine e foto dei luoghi che le rappresentano com'erano un tempo e come sono attualmente.



Finita la visita, assistiamo ai festeggiamenti decisamente "
kitsch " di una coppia di novelli sposi, ci attardiamo ed essendo il teatro un po' distante, decidiamo di vedere la villa comunale dove i " bambini " del nostro club ( il più piccolo ha 47 anni ) al parco giochi fanno delle belle scivolate e anche qualche innocua caduta.

Lungo la strada che conduce a Noto vecchia, visitiamo il Santuario Madonna della Scala, con annesso convento, in posizione dominante su un paesaggio verde e roccioso, e l'eremo di S. Corrado, cui si giunge attraverso un piccolo vialetto. E' un luogo di pura pace, il silenzio è rotto solo dal cinguettio degli uccelli e la vicina grotta, dove visse il santo è veramente suggestiva, conserva gli abiti del santo e tanti ex-voto dei suoi fedeli.

La mattina della domenica è stata interamente dedicata alla visita di Noto antica, pochi resti, una parte delle mura, i ruderi del castello che fu anche adibito a prigione, la porta di accesso alla città e la grande chiesa. Un tempo era la seconda città più popolata della Sicilia, più di Siracusa e seconda a Catania, oggi è tutto miseramente lasciato all'abbandono, perché considerato un sito di poco interesse, ci confida la guida, forse perché l'attuale Noto, poco distante, offusca tutto il resto con il suo barocco dirompente.

Un viaggio, qualunque sia la meta, da l'opportunità di conoscere realtà diverse da quelle in cui viviamo, e in aggiunta, è il modo più immediato per approfondire la conoscenza delle persone con cui si condividono, nella tolleranza reciproca, tanti bei momenti. E visto che il rientro è sempre un pò triste…si è pensato bene di imbastire uno scherzo al gruppo che si è distaccato dal presidente che si era imbottigliato in una lunga fila di rientro. TRADITORI…iniziano le telefonate…sono tutti preoccupati…..Franco è arrabbiatissimo…e intanto il gruppo " abbandonato" procede a passo d'uomo mentre i " traditori " sono già arrivati a Catania… ma pentiti e attanagliati dal rimorso …comunicano che aspetteranno gli altri che sono rimasti imbottigliati nel traffico…i quali… si stanno sganasciando dalle risate….CREDULONI….ci siete cascati!!!!!!!


GUARDA LE ALTRE FOTO IN ALTA RISOLUZIONE


PROGRAMMA

Lasciato alle spalle il piovosissimo inverno, andiamo alla ricerca del sole, dell'aria, delle belle giornate.
La voglia di riscoprire le bellezze di Ortigia, di Siracusa e delle altre perle del barocco siciliano è tanta quanto la voglia di stare assieme ai nostri amici.
Questo il programma di massima, sempre suscettibile di modifiche a aggiustamenti:


Giovedi' 30 aprile ore 19:00
Partenza da Tremestieri in direzione Siracusa
Arrivo a Siracusa
Sosta libera Ortigia Porto Lakio

Venerdi' 1 maggio
Ore 9:00 partenza secondo gruppo Tremestieri
Arrivo previsto Siracusa ore 11,30.

Sosta presso area attrezzata Von Platen
Via Augusto Von Platen 38 vicino basilica Madonna delle Lacrime
euro 15,00 al giorno (luce, acqua,carico, scarico)
organizzazione tavolata del primo maggio su prato.
Pomeriggio e sera in libertà a Ortigia
---------------------

Ore 9:30 - per il gruppo a Siracusa la sera prima:
passeggiata escursionistico ecologica lungo
la nuova pista ciclabile che parte dalla vecchia ferrovia di Siracusa.
Percorso naturalistico con colazione al sacco presso antica tonnara
I PARTECIPANTI DOVRANNO ESSERE INTEGRALMENTE AUTOSUFFICIENTI e bendisposti a camminare.
Rientro dopo pranzo presso l'area di sosta dove avverrà "l'accoppiamento" con il resto del gruppo.


Sabato 2 maggio

Partenza ore 9,30
Arrivo a Palazzolo Acreide sistemazione in sosta libera.

Visita "
Museo dei viaggiatori"

Nel pomeriggio partenza per
Testa dell'acqua (Noto).

Visita "
Madonna della Scala" e/o "S.Corrado di fuori"
Pernottamento in sosta libera - Serata libera con possibilità pizzeria adiacente.

Domenica 3 maggio

Escursione pedemontana a Noto Antica.

Pranzo in masseria euro 15,00 a persona escluso bevande.




Torna ai contenuti | Torna al menu