Camping club Sicilia Messina


Vai ai contenuti

Franco & Francesco

Fatti nostri

Franco & Francesco

di Angelo Pidalā

Sono diventato "viaggiatore" ( se mi č consentito il termine) da poco tempo diciamo da qualche anno, ma sin dai banchi di scuola ero sempre rapito dai racconti mirabolanti e fantastici di un compagno di scuola di nome Claudio de Leo.
Conobbi una vera forza della natura!

Non stava mai fermo, era sempre spumeggiante, frizzante, pieno di cose da raccontare e di gadget strani da mostrarci.
Raccontava sempre di viaggi che faceva con il suo papā e mamma ai tempi in cui si viaggiava veramente solo con la fantasia, e i viaggiatori erano considerati persone "radical chic" !!!

Finita la scuola ci perdemmo e gli anni passarono.
Nel 2000, l'entusiasta Nino Leone mi parlō del club di camperisti di cui faceva parte esaltando le attivitā svolte coordinate dal presidente di nome Franco de Leo.
Gli chiesi: " per caso ha un figlio di nome Claudio ?"
La risposta fu affermativa.


Diventai camperista e socio del club anch'io.
Chiesi a Franco di Claudio e se lo aveva reso nonno.
Assieme a Pinella si illuminō rispondendomi che avevano ben 2 nipotini !
Complimenti Claudio (e signora).
La seconda domanda mi venne automatica: i nipotini viaggiano ogni tanto con voi ?
Capii dopo che la mia domanda era inopportuna, ma colsi in entrambi il mancato piacere di aver potuto condividere con i nipotini quei bei momenti che avevano vissuto prima con Claudio e che erano stati per lui cosė importanti per la sua crescita.



Ma il 21 marzo, la nuova primavera ci riserva una sorpresa: per la prima volta Franco e Francesco De Leo assieme in camper, una nuova coppia di camperisti saggiamente supervisionati da Pinella.
La gioia č totale : Franco ritorna subito giovanissimo ai tempi in cui aveva al suo fianco Claudio, con la responsabilitā e saggezza che un nonno ha nei riguardi del nipote e con tutte le aspirazioni e i sogni che anche lui possa presto diventare camperista.



Pinella anche lei in festa (grazie a Dio come sempre) cura i particolari logistici con precisione maniacale al top di un hotel 5 stelle e con un budget economico illimitato disponibile per il pargolo degno di una manovra finanziaria.
E lui, Francesco, contentissimo e perennemente aggrappato alla scaletta esterna del camper di Franco, ha praticamente trascorso questa breve vacanza, tutta sul tetto del camper del nonno.





E' stato bello vederli tutti e tre assieme e sperando che quel fiume in piena di simpatia di Francesco si ricordi sempre di tutti noi e che sia presto ancora nostro compagno di viaggio, un bacione affettuoso da parte mia, dal compagno di scuola di suo papā Claudio.


Torna ai contenuti | Torna al menu